Donata alla Pinacoteca di Como una scultura di Carla Badiali

L'opera di Carla Badiali donata alla Pinacoteca di Como

Una scultura di Carla Badiali (Novedrate, 1907 – Como, 1992), una delle principali esponenti dell’Astrattismo comasco, è stata donata alla Pinacoteca di Como da Ersilia Cantaluppi Ostinelli, in ricordo del marito Giuliano Cantaluppi. Si tratta di un’opera di legno e ottone, realizzata nel 1968 (e pubblicata sul catalogo generale dell’artista lariana).

Rispetto a tutta la produzione artistica della Badiali, incentrata sulla pittura, l’opera donata alla Pinacoteca rappresenta un unicum, essendo appunto una scultura. Alla fine degli anni ’60 del Novecento l’artista realizzò forme geometriche tridimensionali con materiali diversi, quali appunto il legno e il metallo.

La donazione permette di ampliare le collezioni civiche della sezione Novecento e in particolare quella dell’Astrattistimo comasco, movimento che ha reso la città di Como nota in tutta Italia a partire dagli anni ’30 del secolo scorso. 

Le collezioni civiche possiedono un piccolo nucleo di opere di Carla Badiali, pittoriche e grafiche, e la scultura del 1968 aiuta a completare la comprensione dell’artista. L’opera sarà esposta da settembre nella sala principale dedicata al Gruppo Como, nella sezione Novecento, all’ultimo piano della Pinacoteca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.