Donati fiori alla caserma di Como in memoria del carabiniere ucciso nell’attentato in Congo

L'omaggio floreale e la lettera portati in caserma a Como

Nel pomeriggio di mercoledì 24 febbraio, una donna di 81 anni residente a Como, ha voluto portare un mazzo di fiori alla Caserma del Comando Provinciale dei Carabinieri, in omaggio agli uomini dell’Arma caduti in servizio, con particolare riferimento all’attentato del 22 febbraio nella Repubblica Democratica del Congo, nel quale hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista del convoglio Mustapha Milambo.

La gentile signora, oltre all’omaggio floreale, ha lasciato una lettera scritta di proprio pugno, nella quale ha espresso vicinanza e cordoglio alla vedova del carabiniere Iacovacci e ai figli, sottolineando “il valoroso compimento del suo importante incarico.” “Vi dico a tutti voi, donne e uomini che appartenete a una gloriosa Arma: grazie. Sono orgogliosa di voi tutti e vi ho sempre stimato”, ha concluso la signora.

I fiori e la lettera sono stati esposti proprio all’ingresso della Caserma, deposti sull’opera commemorativa dedicata a coloro che hanno perso la vita in servizio, e accoglie chiunque acceda per rivolgersi ai Carabinieri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.