Donazioni di vestiti ai più poveri. I canturini sono quarti in Italia

Solidarietà
(a.cam.) Quasi 165mila chilogrammi di vestiti, oltre 493mila capi donati nel 2013. Generosità record per i canturini, che si sono meritati il quarto posto in assoluto nella graduatoria delle realtà che hanno depositato la maggiore quantità di vestiti usati nei contenitori dell’organizzazione umanitaria “Humana People to People Italia”.
La città di Cantù ha ottenuto il riconoscimento Humana Eco-Solidarity Award. «Cantù rappresenta un esempio virtuoso di solidarietà, tutela ambientale

e risparmio economico», sottolineano i rappresentanti di Humana Italia, che con i vestiti donati dai canturini hanno acquistato oltre 13mila kit di semi di soia, girasole e arachide, oppure donato 44 giornate formative ai contadini, o ancora piantumato 6.577 alberi.
Il premio è stato consegnato il 25 settembre scorso a Ferrara. Grazie agli abiti usati, da 16 anni “Humana People to People Italia” sostiene progetti di sviluppo in Africa, Asia e America Latina. Fino al 16 ottobre, l’organizzazione promuove una raccolta straordinaria di vestiti, destinata a finanziare progetti per la sicurezza alimentare delle comunità di piccoli coltivatori in difficoltà del povero Malawi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.