Donna scompare a Brescia, fermato l’ex

È una badante ucraina

(ANSA) – BRESCIA, 12 NOV – Una donna ucraina di 42 anni, residente a Brescia, è scomparsa da giorni e la Procura locale ha disposto il fermo dell’ex convivente con l’accusa di omicidio. Secondo quanto scrive il Giornale di Brescia l’uomo, un 60enne serbo, sarebbe stato bloccato mentre gettava in una discarica degli abiti sporchi di sangue. Al momento i carabinieri non hanno ancora trovato il cadavere e il fermato respinge ogni accusa. Il pm Donato Greco, lo stesso magistrato che aveva indagato per la scomparsa della 12enne Iuschra le cui ossa sono state trovate solo due anni dopo, ha ritenuto gravi gli indizi contro il serbo e ha firmato il fermo. È stata un’amica della donna, che faceva la badante e la barista, a denunciarne la scomparsa. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.