Cronaca

Donna travolta dalla sua stessa auto

Tragico incidente a Turate – Secondo i carabinieri la Fiat Panda era stata parcheggiata senza il freno a mano tirato
Il veicolo era stato lasciato in sosta dal marito sullo scivolo del garage
Travolta dalla sua stessa auto, lasciata in sosta sulla discesa dei box, una donna di 58 anni residente con la famiglia a Turate è morta sul colpo, nel garage di casa. Immediati ma purtroppo vani i soccorsi.
La tragedia si è consumata poco prima delle 18.30 di ieri in un’abitazione di via Mazzini.
Ancora da ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Dalle prime informazioni, sembra che Maria Angela Alberio fosse appena rientrata a casa con il marito. I due viaggiavano sulla loro
Fiat Panda e pare che al volante ci fosse l’uomo.
Come d’abitudine, la macchina è stata parcheggiata sulla rampa di accesso al garage. L’uomo avrebbe spento la vettura e sarebbe sceso con la moglie. Secondo i carabinieri sull’auto non era stato però tirato correttamente il freno a mano.
Maria Angela Alberio si era avviata verso l’ingresso della casa quando la macchina si è mossa all’improvviso, travolgendo in pieno la donna.
Il dramma si è consumato sotto lo sguardo attonito del marito, che non ha potuto fare nulla per evitare la tragedia.
L’uomo è stato il primo a chiamare il 118 e prestare i primi soccorsi alla moglie. A Turate è intervenuta l’ambulanza della Croce Rossa di Lomazzo.
Gli operatori, vista la gravità della situazione hanno chiesto l’invio dell’elicottero del 118. Tutti i tentativi di evitare la morte di Maria Angela si sono rivelati però purtroppo vani.
In via Mazzini, nel cortile di casa Alberio sono intervenuti gli agenti della polizia locale e i carabinieri di Turate, oltre ai vigili del fuoco. I vigili e i militari dell’Arma sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Illeso, ma sotto shock il marito della donna.

Anna Campaniello

Nella foto:
Vani i tentativi di soccorso per la 58enne di Turate. Il 118 ha fatto intervenire anche l’elicottero, ma la corsa in ospedale si è rivelata inutile, troppo gravi le lesioni subìte dalla donna
15 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto