Donne-regine, le utopie sostenibili di Vania Tam

Vania Tam con una delle sue opere

Simboli antichi e sensibilità moderna. Con uno sguardo critico sulla realtà e sul suo divenire spesso allarmante.
La pittrice comasca Vania Elettra Tam ha iniziato un nuovo ciclo pittorico, dice, «che riguarda il tema delle società utopiche come espressione della necessità di ripartenza e ricostruzione dopo la tremenda esperienza della pandemia».
«Vi sono animali che vivono in società organizzate, dove ogni individuo ha un ruolo prestabilito e lavora per il bene comune: le termiti, le formiche, le api… no, inutile cercare l’uomo nell’elenco, l’uomo non sa ragionare in termini di sacrificio personale, bene comune, crescita collettiva… Tanto meno lo sanno fare i politicanti di mestiere – annota a proposito di questo nuovo ciclo pittorico il critico Carlo Micheli – Vania Elettra Tam ha un dono raro: sa vedere oltre la barriera dei comunicati ufficiali, sa cogliere la realtà del momento, spesso volutamente offuscata e, ancor più, sa intuire ciò che sarà, attraverso l’infallibile sfera di cristallo della sua arte. Così, fluttuando tra lo stato onirico, la razionalità e la creatività ha dato vita al suo nuovo mondo pittorico»,
Il nuovo ciclo della artista comasca, da sempre impegnata nella difesa dei diritti della donna, è ancora una volta dalla parte di lei.
«Vania – sottolinea ancora il critico nella nota che accompagna questi nuovi lavori – ha immaginato una società matriarcale, ispirata al modello organizzativo proposto dagli insetti sociali, contrapposti alla dannosità degli inutili parassiti. Nei suoi ultimi dipinti donne-regine dirigono società ispirate a formiche, termiti, api, a delineare mondi perfetti, vere e proprie utopie sostenibili. Un forte richiamo alla responsabilità di ognuno, alla necessità di ricostruire al meglio, di ripartire nella consapevolezza che “l’arte lo dice prima, l’arte lo dice meglio”».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.