Dopo 43 anni toga in pensione Cardella

Pm processo Pecorelli

(ANSA) – PERUGIA, 24 MAG – Dopo 43 anni trascorsi in magistratura il 25 maggio è l’ultimo giorno con la toga prima della pensione per Fausto Cardella, procuratore generale di Perugia e protagonista di alcune delle inchieste più importanti della recente storia italiana. La notizia è riportata dalla Nazione. "L’indagine che non riuscirò mai a scordare? Quella sulla strage di Capaci. Dal punto di vista professionale è stato come correre in Formula Uno per la qualità del rapporti e le cose che ho imparato. Dopo Capaci niente è stato più come prima" ha detto al quotidiano il magistrato. Che si è soffermato sulla figura di Falcone. "Gli devo anche un pranzo – ha ricordato -, che non ho fatto in tempo a ricambiare. Man mano che il tempo passa emerge la grandezza della sua figura e del suo pensiero". Del dibattimento del processo Pecorelli, Cardella ha spiegato di ricordare in particolare "l’esame e il controesame di Tommaso Buscetta fatto con Coppi. E’ stata una delle esperienze professionali più interessanti della carriera".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.