Dopo il Foggia azzurri subito al lavoro. Ramella: «Non voglio più vedere errori»

La squadra – Domenica match con la Spal
«Forse i miei ragazzi hanno sentito troppo la pressione». Ernestino Ramella, mister del Como, ieri è tornato al lavoro assieme alla sua squadra dopo il posticipo di lunedì sera con il Foggia disputato allo stadio Sinigaglia. Una gara terminata 0-0, ma in cui sono stati gli ospiti ad avere le occasioni più importanti.
In classifica i lariani sono a una lunghezza di distanza dalla capolista Taranto e domenica prossima sono attesi da una nuova sfida casalinga, contro la Spal.
Una partita

, quella con il Foggia, in cui gli azzurri hanno pagato la prestazione sottotono di alcuni suoi uomini di riferimento, come Filippini, Toledo, Levandowski, Tavares, tanto per fare qualche nome. O anche il giovane Miello, meno positivo che in altre occasioni.
«Con quattro-cinque giocatori sottotono e i nostri avversari che hanno offerto una buona prestazione – aggiunge Ramella – possiamo dire che questo è un punto che ci dobbiamo tenere ben stretto».
«Guardiamo al lato positivo – dice ancora l’allenatore azzurro – e al fatto che abbiamo mosso la classifica e che non abbiamo perso. Dopo la super-prestazione di Reggio Emilia ci poteva stare anche un calo. E poi, ripeto, il fatto di essere usciti dal campo con un punto è un bel segnale in una serata così».
C’è però anche qualcosa che all’allenatore dà fastidio: «Le azioni più importanti del Foggia – spiega – sono nate da nostri errori. E questa è la cosa che mi fa più arrabbiare. Perché un conto è se gli altri costruiscono, ma se le occasioni arrivano da sbagli di giocatori del Como la cosa non mi va giù».
Ieri la squadra ha già ripreso gli allenamenti. Chi ha giocato lunedì sera ha fatto solo qualche giro di corsa poi è tornato negli spogliatoi, mentre per gli altri la seduta è stata decisamente più intensa.
Oggi è in programma una doppia seduta. Non si registrano infortuni, quindi tutti i giocatori sono a disposizione del tecnico, compreso il bomber Francesco Ripa, che ha esordito nel finale del posticipo contro la formazione rossonera.
I biglietti per il match con gli estensi sono già disponibili sul circuito Ticketone e come sempre, per evitare code ai botteghini, la società lariana invita ad acquistare il tagliando con anticipo.
Il Como, intanto, è stato multato di 2mila euro per i fumogeni e il petardo scoppiato durante il match con il Foggia. Non ci sono invece sanzioni per i giocatori, che dunque saranno tutti a disposizione domenica prossima per la gara contro una squadra, la Spal, che nell’ultimo turno è stata sconfitta in casa (0-2 il punteggio finale) dal Lumezzane e in classifica è al terzultimo posto.

Nella foto:
Brutto pareggio
Andrea Ardito in azione durante la partita di lunedì sera contro il Foggia. Un match terminato 0-0, ma in cui gli ospiti hanno giocato meglio (foto Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.