Dopo la Cgil, Forza Nuova attacca anche i musulmani. La Cisl di Como solidale con la Camera del Lavoro

Lo striscione di Forza Nuova a Rovellasca Lo striscione di Forza Nuova a Rovellasca

I militanti di Forza Nuova, per protestare contro gli immigrati, hanno esposto ieri sera a Rovellasca – davanti alla palestra messa a disposizione per la preghiera ai musulmani – uno striscione con la scritta «Italia cristiana mai musulmana».

«Se non ci sarà una presa di coscienza del Popolo Italiano – scrivono in una nota gli stessi aderenti al movimento di estrema destra – lasceremo purtroppo ai nostri figli scenari apocalittici».

Intanto la Cisl di Como ha espresso la sua solidarietà a Giacomo Licata e alla Camera del Lavoro lariana «per l’ennesima provocazione di cui si sono resi protagonisti gruppuscoli della destra estrema».

In una lettera, la segretaria generale della Cisl dei Laghi, Adria Bartolich, afferma che «è di tutta evidenza la vera e propria campagna contro il sindacato nella sua interezza e tutto quello che rappresenta in questo Paese: democrazia, libertà e lotta per i diritti dei lavoratori. Sono questi i valori irrinunciabili  in cui ci riconosciamo  e per i quali il sindacato ha sempre lottato. Democrazia e libertà sono importanti per tutti ma in particolare modo per il mondo del lavoro per il quale sono condizioni necessarie perché si sviluppino appieno  migliori condizioni di lavoro  e la tutela dei diritti dei lavoratori».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.