Dopo la sentenza del Consiglio di Stato il sindaco di Cantù preannuncia le sue dimissioni
Cronaca, Politica, Territorio

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato il sindaco di Cantù preannuncia le sue dimissioni

Dopo la decisione del Consiglio di Stato che oggi ha confermato la sentenza di primo grado del Tar di Milano, il sindaco di Cantù, Edgardo Arosio, starebbe pensando alle dimissioni.

Intervistato da Etv, Arosio si è detto «molto sereno. Ho lavorato con il massimo impegno e le sentenze si rispettano. Mi prendo qualche giorno per riflettere, ma non ho intenzione di finire nel tritacarne mediatico per aver intrapreso altri percorsi giudiziari. La giunta canturina stava lavorando molto bene, con un’ampia maggioranza e un’azione sul territorio apprezzata dai cittadini. Mi spiace quindi per l’esito della vicenda – ha concluso Arosio – ma, ripeto, non ho alcun rammarico e sono sereno».

Com’è noto, per i giudici amministrativi di primo e secondo grado, il sindaco di Cantù è incompatibile con la sua carica in quanto “gravato” da un conflitto di interessi insanabile. Il fratello e la cognata, infatti, gestiscono legittimamente un appalto di servizio del Comune brianzolo.

2 luglio 2018

Info Autore

Dario Campione

Dario Campione dcampione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto