Doppio intervento al valico di Brogeda. Droga, armi e valuta per oltre 100mila euro

alt

Finanza e funzionari doganali

Valuta non dichiarata, ma anche armi e droga. Serie di interventi a Brogeda da parte della guardia di finanza di Ponte Chiasso e dei funzionari dell’ufficio dell’agenzia delle dogane di Como. In due distinte operazioni sono stati scoperti oltre 100mila euro non dichiarati, 27 grammi di “shaboo” (droga sintetica in uso tra i giovani nelle serate dello sballo) ma anche un bastone telescopico e un dissuasore elettrico.
Il primo intervento ha portato all’arresto di due cinesi provenienti dalla

Svizzera e in ingresso in Italia. La coppia si trova ora al Bassone. A bordo della loro autovettura sono state trovate le armi di cui abbiamo parlato (il bastone telescopico e il dissuasore elettrico) e anche la droga, con in più 22mila euro non dichiarati. Il limite con cui è possibile passare il confine, lo ricordiamo, è di 10mila euro. Il secondo intervento ha invece riguardato una donna americana (60 anni) che a bordo di un treno stava entrando in Italia seguendo la linea ferroviaria Lugano-Milano. In questo caso il controllo è scattato alla stazione di Chiasso. All’interno di due buste chiuse e contenute nella borsa del bagaglio a mano, sono state trovate banconote per un totale di oltre 100mila franchi, ma anche 160 dollari statunitensi e 300 euro per un totale al cambio di 82 mila euro. Come prevede la normativa, il 50% dell’eccedenza è stato quindi posto sotto sequestro in attesa che venga definita la sanzione da applicare alla donna statunitense.

M.Pv.

Nella foto:
Armi, droga e contante di uno dei due interventi al valico di Brogeda

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.