Doppio oro europeo per i giovani della Lario

Canottaggio in Spagna
Coan, Guanziroli e Gerosa si impongono nella Coupe de la Jeunesse
Doppio oro europeo a Banyoles, in Spagna, per il quattro di coppia con Riccardo Coan, Andrea Guanziroli e Lorenzo Gerosa della Canottieri Lario “G. Sinigaglia” con Federico Garibaldi della Canottieri Santo Stefano al Mare.
Un successo che arriva diciotto anni dopo quello di Daniela e Micaela Capurso sulla stessa barca.
Nella 27ª edizione della Coupe de la Jeunesse, vero e proprio Campionato europeo Under 19 vista la partecipazione di una dozzina di nazionali del Vecchio Continente
è avvenuta la consacrazione dei tre ragazzi che hanno iniziato a remare proprio alla Lario. Riccardo Coan (il più giovane della spedizione del body bianconero) ha appena compiuto i 16 anni, Guanziroli e Gerosa hanno un anno in più.
Emozione alle stelle in tutto lo staff di viale Puecher, nel giorno della partenza per Londra di Claudia Wurzel e Sara Bertolasi, protagoniste da sabato delle Olimpiadi.
Soddisfazione immensa per l’allenatore Oscar Donegana, che ha seguito l’equipaggio a Banyoles con Angelo Mattioz, per il direttore tecnico Stefano Fraquelli e per l’allenatore Davide Noseda, che ha messo per primo in acqua questi tre ragazzi. Ma veniamo proprio alle regate. La Coupe de la Jenuesse prevede due giorni di sfide per ogni barca. Batterie al mattino e finali al pomeriggio. Il quattro di coppia azzurro è formato per tre quarti dall’equipaggio della Lario, che pur con qualche cambio ai carrelli ha mietuto da quattro anni a questa parte successi su tutti i campi di regata d’Italia nel fondo e nella distanza olimpica. Una barca imbattibile e pluriscudettata. Ma ora gli avversari non sono la Gavirate o la Tevere Remo, bensì Olanda, Gran Bretagna, Francia, vere e proprie superpotenze del canottaggio.
C’è poi da inserire uno “straniero”, il ligure Garibaldi, al carrello numero tre. Sì, perché Davide Gerosa è stato scelto per la Nazionale Juniores, a metà agosto farà i Mondiali e non può correre la Coupe. I tre giovani della Lario trovano però subito un ottimo feeling con il nuovo compagno di barca.
Sabato vincono la batteria al mattino e al pomeriggio sono loro primi davanti all’Olanda e alla Svizzera. Appagati da questo successo? Neanche per idea. I giovani della Lario festeggiano il giusto, ma la domenica hanno ancora fame di vittoria. Batteria perfetta, la Gran Bretagna è ancora battuta. E in finale il divario con gli avversari aumenta. L’Olanda questa volta ha oltre due secondi di distacco.

Nella foto:
Da sinistra, Lorenzo Gerosa, Andrea Guanziroli, Federico Garibaldi e Riccardo Coan sul quattro di coppia a Banyoles (foto López Bustins)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.