Droga nascosta nell’auto, tre arresti al confine fra Italia e Svizzera

Al valico di Novazzano Brusata sono stati arrestati un 26enne svizzero, domiciliato nel Luganese, un 28enne  dominicano residente in Italia, e una 38enne  olandese residente nei Paesi Bassi. I tre, che si trovavano a bordo di un’automobile con targhe ticinesi appartenente al 26enne, sono stati fermati dalle Guardie di confine nell’ambito di un normale controllo mentre erano in entrata nella vicina Confederazione. La perquisizione della vettura, effettuata dal gruppo specialisti delle Guardie di confine, ha permesso di rinvenire alcune centinaia di grammi di cocaina, nascosti all’interno del mezzo. Dopo l’interrogatorio i tre sono stati arrestati. L’ipotesi di reato nei loro confronti – spiega la Polizia cantonale nel suo comunicato – è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti. Il 28enne dovrà rispondere anche per lo spaccio di un altro quantitativo di stupefacente in territorio ticinese nel corso degli ultimi due anni. L’inchiesta è coordinata dal procuratore pubblico Moreno Capella.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.