Droga pagata in Bitcoin: in quattro dal giudice. La finanza aveva recuperato 400 chili di stupefacente
Cronaca

Droga pagata in Bitcoin: in quattro dal giudice. La finanza aveva recuperato 400 chili di stupefacente

Un patteggiamento intorno ai quattro anni, che dovrà essere ratificato tra una settimana, e tre posizioni ancora da definire. Si è tenuta la prima udienza preliminare successiva al maxi sequestro di droga – quasi quattrocento chili tra hashish e marijuana – avvenuto nel gennaio del 2018. Quattro le persone finite nei guai nell’ambito dell’operazione denominata “Nobilitas”, coordinata dalla Procura di Como (pm Mariano Fadda) e dalla guardia di finanza di Ponte Chiasso, indagine che aveva smantellato un imponente traffico internazionale di stupefacenti. Un fiume di droga che partiva dalla Spagna e che raggiungeva il Nord Italia, stoccata in un magazzino di Castronno e dopo ripartita tra Milano, Como, Varese e via via scendendo fino all’Emilia Romagna, a Bologna.
Nel corso delle indagini era anche emersa l’intenzione degli indagati di attivare un sistema di pagamento della droga che prevedeva l’utilizzo della moneta virtuale Bitcoin, allo scopo di sfruttarne le caratteristiche in termini di anonimato e non tracciabilità.
L’epilogo dell’operazione andò in scena a Mozzate, dove fu fermato un camion in arrivo dalla Spagna e con a bordo un autista iberico di 44 anni (che ora avrebbe deciso di patteggiare). Nel mezzo pesante gli uomini della finanza recuperarono 106 chili di marijuana. Gli uomini delle fiamme gialle erano risaliti anche al magazzino dove il camion aveva fatto l’ultimo scalo, localizzato a Castronno. I militari si precipitarono in zona sorprendendo tre italiani intenti a suddividere lo stupefacente. Furono recuperati altri chili di droga: 50 sacchi contenevano 172 chili di marijuana, mentre su un furgone e su un fuoristrada ne erano stati stipati altri 63 chili. Infine furono perquisite le abitazioni dove spuntarono quasi trenta chili di droga. La droga al dettaglio avrebbe fruttato 4 milioni di euro.

23 Novembre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto