Due anni di cella per il furto a Tremezzo

IERI IL “DIRETTISSIMO”
Due anni e due mesi – patteggiati – per le accuse di furto, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Si è concluso ieri il “direttissimo” che ha visto protagonista il 23enne albanese arrestato dai carabinieri di Menaggio dopo un furto in un appartamento di Tremezzo. Il giovane – assieme a due complici ancora ricercati – aveva rubato una fotocamera da 650 euro. Alla vista dei militari, i ladri (al volante di un’auto rubata) hanno forzato il blocco. Inseguiti fino a Ossuccio, hanno abbandonato il mezzo e sono scappati a piedi. Al mattino successivo, uno dei tre malviventi era poi stato arrestato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.