Due anziani mettono in fuga il truffatore

alt

Cernobbio – Finto tecnico dell’acqua

L’universo infinito delle truffe ha sondato un nuovo terreno. Che, al momento, non ha portato frutti in quanto due anziani su due sono riusciti ad evitare il raggiro. La segnalazione è comunque stata diffusa dai carabinieri nella speranza che anche altre vittime possano salvarsi dalla truffa. Teatro dei tentati raggiri è stato il paese di Cernobbio. Un uomo di circa 30 anni, italiano, con addosso una pettorina arancione, si è presentato a

ben due anziani (di 85 e 80 anni) in due giorni distinti: nel primo caso il 12 febbraio, nel secondo il 24 febbraio. A entrambi si è presentato come un addetto alla rete idrica impegnato nel controllare la potabilità dell’acqua. «La falda è inquinata», avrebbe detto, «dobbiamo verificare che anche gli oggetti della casa non siano stati intaccati». Ma i due anziani hanno risposto in coro: «Siamo vecchi, non stupidi, se ne vada o chiamiamo le forze dell’ordine».
Il truffatore, intuito che stavolta non c’era nulla da fare, si è quindi allontanato facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri della compagnia di Como e della stazione di Cernobbio hanno però avvisato tutti i cittadini a prestare attenzione a questo ennesimo truffatore che sta girando per le vie del paese.

M.Pv.

Nella foto:
I carabinieri rinnovano l’invito a prestare attenzione e, nel dubbio, a chiamare le forze dell’ordine

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.