Due donne italiane arrestate in Ticino per furto

guardie di confine svizzera auto

Le guardie di confine svizzere hanno arrestato ieri a Novazzano due donne – di 26 e 19 anni – entrambe cittadine italiane e residenti in Italia.

Sono accusate di furto, violazione di domicilio e ripetuto danneggiamento.

In seguito a un’indagine della polizia cantonale avviata per recente tentato furto con scasso a Muralto, gli inquirenti sono giunti ad arrestare le due donne che, al momento del fermo, erano a bordo di un’auto.

Le perquisizioni, personale e del veicolo, hanno permesso agli agenti di trovare diversi attrezzi da scasso e refurtiva (tra cui denaro e gioielli) riconducibile a un furto avvenuto a Chiasso.

Sono in corso ulteriori accertamenti per stabilire l’eventuale responsabilità delle arrestate in altri colpi registrati nelle ultime settimane in Ticino.

L’inchiesta è coordinata Procuratore pubblico Roberto Ruggeri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.