Due morte in campo: identificati i due amici

Hanan Nekhla morta dopo ore dissanguata per le gambe schiacciate

(ANSA) – MILANO, 07 LUG – Hanno 35 e 21 anni e sono marocchini i due uomini che si trovavano insieme a Sara El Jaafarii e Hanan Nekhla, le due ragazze ritrovate morte sabato scorso in un campo di mais a San Giuliano Milanese. I carabinieri del Nucleo investigativo di Milano li hanno identificati nelle scorse ore, e ora sono vicini a rintracciare almeno uno di loro per interrogarlo. Da quanto si è saputo, i due non hanno una residenza o un domicilio fisso e si muovono tra Milano e altri centri della Lombardia. Stando alla ricostruzione, le due donne sarebbero state sorprese e travolte venerdì mattina da un Grim, un mezzo agricolo che sparge medicinali sulle coltivazioni, mentre dormivano dopo una notte di alcol e droga, probabilmente in compagnia dei due uomini. Le due ragazze sono entrambe morte per essere state travolte da un mezzo agricolo. Secondo le prime risultanze delle autopsie eseguite oggi, all’Istituto di Medicina legale di Pavia, infatti, il cadavere di Sara riporta segni evidentissimi di lesioni compatibili con lo schiacciamento da mezzo pesante e risulta che sia morta quasi sul colpo. Hanan, invece, che lanciò l’sos al 112, ha avuto le gambe schiacciate fino al bacino e sarebbe, quindi, morta dopo ore dissanguata. A detta del medico legale, le lesioni a gambe e bacino erano tali che difficilmente sarebbe stata salvata dai soccorsi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.