Due toscani alla “Marsiglione”

altIn via Vitani sono esposte le sculture di Pellegrinetti e i dipinti materici di Ivo Lombardi

Segni incisi in profondità, che danno luogo a opere simboliche non prive di ironia. E superfici complesse, stratificate, dense. Due percorsi paralleli, distanti ma complementari, che provengono dalla Toscana e si incontrano in una delle vie storiche di Como, nell’antico quartiere della Cortesella. È la mostra “Immaginario Toscano” che mette a confronto le tecniche miste del pittore Ivo Lombardi e i marmi policromi di Maximo Pellegrinetti. La mostra, a cura del gallerista

Salvatore Marsiglione, è visitabile con ingresso libero, fino al 14 settembre, alla “Marsiglione Arts Gallery”, meglio nota come “Mag” in via Vitani 31.
Pellegrinetti, nato a Viareggio nel 1960, e Ivo Lombardi, nato a Livorno nel 1936, vedono così le loro opere accostate in un dialogo silenzioso ed enigmatico in un universo di linguaggi paralleli. La marmorea scultura di Pellegrinetti si assottiglia fino a divenire un classico, ma al tempo stesso dinamico, “quadro” da collocare a parete, mentre le astrazioni pittoriche di Lombardi hanno una matericità davvero tridimensionale. È da ricordare che Pellegrinetti è direttore del dipartimento di Scultura all’Accademia di Brera. Orario: da martedì a sabato 10-19.30. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.