Lettere

Durante le partite troppi disagi per i cittadini

Zona stadio e dintorni
So di parlare di una cosa ormai nota a tutti i cittadini e mi riferisco al blocco della circolazione, per auto e persone, in zona stadio, in occasione dello svolgimento delle partite di campionato, o amichevoli che siano. Anche domenica scorsa mi sono trovato con due cancellate che ostruivano totalmente le vie Sinigaglia e Puecher, e l’alternativa per raggiungere la passeggiata per Villa Olmo era di percorrere tutto viale Rosselli sino a giungere in prossimità di via Borgovico.
Turisti e residenti impossibilitati a parcheggiare; vacanzieri intenti a cercare una soluzione per aggirare l’ostacolo, che si consultavano reciprocamente attraverso le grate delle due parti delle cancellate; esercizi commerciali impossibilitati a vendere bevande alcoliche; dispiegamento di forze di polizia assistite dal personale di polizia locale e tutto per consentire a qualche centinaio di tifosi di assistere i loro beniamini.
I disagi e i costi imposti alla collettività sono in questi tempi un lusso che non dovremmo permetterci. Un’attività ludico-ricreativa non deve aver bisogno di tutte queste misure atte a impedire che i partecipanti non nuocciano a se stessi e ai cittadini che si trovano a frequentare le zone limitrofe agli stadi. Ma questa pare essere oramai utopia in Italia. E Como non fa eccezione. Mi sentivo di doverlo dire e così ho fatto.
Lucio Zannoni

11 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto