Lettere

Durante le partite troppi disagi per i cittadini

Zona stadio e dintorni
So di parlare di una cosa ormai nota a tutti i cittadini e mi riferisco al blocco della circolazione, per auto e persone, in zona stadio, in occasione dello svolgimento delle partite di campionato, o amichevoli che siano. Anche domenica scorsa mi sono trovato con due cancellate che ostruivano totalmente le vie Sinigaglia e Puecher, e l’alternativa per raggiungere la passeggiata per Villa Olmo era di percorrere tutto viale Rosselli sino a giungere in prossimità di via Borgovico.
Turisti e residenti impossibilitati a parcheggiare; vacanzieri intenti a cercare una soluzione per aggirare l’ostacolo, che si consultavano reciprocamente attraverso le grate delle due parti delle cancellate; esercizi commerciali impossibilitati a vendere bevande alcoliche; dispiegamento di forze di polizia assistite dal personale di polizia locale e tutto per consentire a qualche centinaio di tifosi di assistere i loro beniamini.
I disagi e i costi imposti alla collettività sono in questi tempi un lusso che non dovremmo permetterci. Un’attività ludico-ricreativa non deve aver bisogno di tutte queste misure atte a impedire che i partecipanti non nuocciano a se stessi e ai cittadini che si trovano a frequentare le zone limitrofe agli stadi. Ma questa pare essere oramai utopia in Italia. E Como non fa eccezione. Mi sentivo di doverlo dire e così ho fatto.
Lucio Zannoni

11 Mag 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto