E con Montini di Csu pace fatta a suon di poesia

Il politico commenterà i versi del manager
«Il Sergio è in giro a dire che tanti quadri di Rubens, qui da noi, non li ha mai portati nessuno».
E ancora: «Sono sei anni che continua a vantarsi, “nessun problema”, ma poi ti manda il conto a casa». Il testo originale – va specificato – è in dialetto e i versi sono contenuti nella raccolta di poesie, rigorosamente in lingua laghée, a firma di Mariano Montini, presidente della Como Servizi Urbani (Csu), poeta per passione.
«Il Sergio» di cui si parla, manco a dirlo, è Gaddi

, il poliedrico assessore alla Cultura di Palazzo Cernezzi. Acerrimo nemico di Mariano Montini in questi anni di continui rimpalli sui bilanci dei grandi eventi di Villa Olmo.
Tra buchi, sponsor, bilanci in rosso, disavanzi e conti da far tornare i due non si può proprio dire, almeno da un punto di vista politico, che siano mai stati i classici amici per la pelle.
Lui, uomo di Salerno che con il dialetto comasco qualche difficoltà l’ha sempre avuta.
Ironia e diverse storie affascinanti nel lavoro di Montini che si definisce, a pieno titolo, poeta per semplicità. Montini è un novello cantore della sua terra, nella lingua dei suoi padri che possiede e usa con intelligenza e profondità.

Nella foto:
Mariano Montini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.