E Gaddi rilancia sulle mostre

L’assessore
Ultimo incontro  con la stampa ieri per l’assessore alla Cultura di Como Sergio Gaddi, candidato sindaco per Forza Cambia Como. Nel bilancio di fine mandato ha rilanciato sulle grandi mostre riproponendo la tesi secondo cui Villa Olmo è un grande moltiplicatore di reddito grazie all’indotto economico generato dagli eventi espositivi sul territorio. Ha citato un’analisi della Bocconi dedicata
proprio ai casi di Como e Brescia, e «sfatato il mito in base al quale le mostre sono pagate dai contribuenti: non è vero, le paga la quantità di visitatori». Gaddi, nel corso dell’incontro, ha anche citato le venti tesi di laurea dedicate al progetto delle grandi mostre di Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.