Ivana Spagna crea vestiti per gli amici a 4 zampe


ivana spagnaLa vocalist comasca

Il tour è partito dalla Calabria ma non toccherà Como: «Èla mia culla, il mio rifugio»

(f.ros.) Si giostra fra concerti, eventi e interviste, la primavera di Ivana Spagna. L’ultima l’ha concessa pochi giorni fa al grand hotel Villa Flori a Como, alla Rai per una nota trasmissione pomeridiana, il programma Terre meravigliose condotto da Federica Peluffo che andrà in onda il prossimo 15 giugno, alle 17.10. Ma non sta ferma un minuto, la nota vocalist e interprete lariana (nella foto, durante un concerto nel Salone delle

feste del Casinò di Campione d’Italia). E si prepara ad affrontare un calendario fitto di appuntamenti. «Devo cercare di concentrare i concerti estivi nelle varie zone d’Italia, proprio perché non si trasformi in un tour de force, saltando da una città all’altra – dice la cantante – Ho la necessità di trasformare questi itinerari pazzeschi in percorsi razionali. Sono molto contenta però, perché, quando proporrò il concerto intero di due ore, avrò la possibilità di cambiare continuamente abiti e look, rendendo ancor più vivo lo spettacolo. Vestirmi da Mary Poppins o tornare al look degli esordi mi diverte moltissimo. Alle mie spalle poi ci sarà un megaschermo che manderà immagini in tempo reale». Il tour è partito lo scorso 21 maggio in Calabria, e tutte le date estive saranno pubblicate sul sito ufficiale della cantante. Ma Ivana Spagna ha anche un’altra sorpresa per i suoi fan, infatti si è data alla moda. «Sono stilista sì, ma di una linea di abbigliamento per cani – dice ridendo – Non ho più il negozio “Belli monelli” a Como, perché non ero in grado di seguirlo personalmente, ma ispirandomi sempre ai nostri fedeli amici, mi sono reinventata fashion designer. Cucio i prototipi e le ditte produttrici li realizzano per la vendita. Sto avendo un successo superiore alle mie previsioni, tanto che la linea di abbigliamento per cani sta avendo un gran successo in Francia, Spagna e in Russia». Tante date in tutta Italia. E nella sua amata Como? «Non ne ho previste, ma sono contenta di questo. La città dove vivo è la mia culla, il mio rifugio, non la vivo in termini musicali. Custodisce la mia vita privata».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.