E sul campanile di Sant’Abbondio spunta un albero

alt I simboli minacciati
Erbacce sul monumento ad Alessandro Volta nell’omonima piazza di Como
Spunta una pianta da uno dei due caratteristici campanili di Sant’Abbondio. Alzando la testa verso la basilica romanica, infatti, ormai da alcuni giorni, sono in tanti ad aver notato la presenza di un alberello che sembra essere decisamente fuori posto. A pochi giorni dalla partenza delle fiera, dunque, la Basilica presenta un’insolita curiosità tutta verde. Niente che possa mettere a repentaglio la solida struttura romanica, che è citata in molti manuali di storia dell’arte (su tutti, il mitico “Argan”) come esempio insigne dell’architettura dell’XI secolo. Ma è certamente un campanello d’allarme, dato che le infiltrazioni di umidità e la presenza di piante infestanti, procedendo di pari passo, possono a lungo andare costituire un problema serio. 

 Erbacce di minore entità ma altrettanto visibili si sono intanto manifestate, altro segno di incuria, sul monumento ad Alessandro Volta, nell’omonima piazza di Como che è uno dei “salotti” di riferimento dell’area pedonale. Le piantine sono spuntate, ironia della sorte, proprio davanti alla scritta che solennemente annuncia «A Volta la patria». 

Bivacco preferito di molti che non hanno a cuore l’educazione civica, dato che spesso abbandonano sulla base del monumento bottiglie vuote e spazzatura, il monumento è così ora assediato anche dal verde.

F. Bar.

Nella foto:
Le erbacce sul monumento voltiano (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.