Easyjet pensa di tagliare fino al 30% dei lavoratori

4.500 posti a rischio nella compagnia low cost

(ANSA) – MILANO, 28 MAG – EasyJet taglierà migliaia di posti di lavoro, fino al 30% dei suoi addetti, a seguito del taglio dei voli e del calo della domanda a lungo termine come conseguenza del covid. La compagnia inglese, il secondo maggior operatore europeo low cost, comincerà le consultazioni coi lavoratori sui tagli nei prossimi giorni. EasyJet ha circa 15.000 addetti, il che suggerisce che 4.500 posti sono a rischio. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.