Cultura e spettacoli

Ecco il Boccioni che vedremo a Villa Olmo

alt Verso la grande mostra

 

A 18 giorni di distanza dalla prossima grande mostra di Villa Olmo promossa dal Comune di Como, che sarà dedicata alle utopie architettoniche e urbanistiche del Novecento, cominciano ad affiorare particolari sull’evento.  A cominciare dal disegno

preparatorio per “La città che sale” di Umberto Boccioni, e dalla quantità di opere dell’architetto futurista comasco Antonio Sant’Elia, da cui partirà il percorso espositivo nella storica dimora a lago. In tutto saranno sette disegni da una collezione privata milanese (come “La centrale elettrica”, del 25 febbraio 1914, matita e inchiostri colorati su carta), compresi gli studi per la “Città nuova”, più sei disegni dal ciclo “La città nuova” e da altre ricerche, appartenenti alla collezione dei Musei Civici di Como.
Intanto ieri è emerso che a Villa Olmo per la grande mostra tornerà, dopo l’esperienza della rassegna su Joan Miró dell’ormai lontano 2004, il bar in un tendone fuori dalla villa, vicino all’ingresso principale. L’inaugurazione è prevista per il prossimo 23 marzo. La mostra sarà curata da Marco De Michelis.

Nella foto:
Il disegno preparatorio per “La città che sale” di Umberto Boccioni che sarà esposto a Villa Olmo dal 23 marzo prossimo
6 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto