Ecosistema urbano, Como perde posizioni. Tra i punti più deboli la qualità dell’aria

Como, centro storico dall'alto

L’effetto Greta Thunberg, a Como, si vedrà forse il prossimo anno.
Nella classifica Ecosistema urbano, il rapporto di Legambiente e Ambiente Italia che misura le performance ambientali delle 104 città capoluogo di provincia, Como infatti scende al 68esimo posto. Perde, nella rilevazione riferita al 2018, sei posizioni rispetto alla precedente graduatoria.
E analizzando i diversi parametri utilizzati per stilare la classifica – che anche quest’anno verrà utilizzata nella storica indagine sulla Qualità della vita del Sole 24 ore – il capoluogo comasco mostra forze e debolezze che l’hanno portato a navigare nella seconda metà della graduatoria. A partire dalla sua collocazione regionale. In Lombardia infatti è penultima preceduta solo da Monza che chiude la classifica. Mantova si attesta come miglior città lombarda e addirittura seconda nella graduatoria nazionale, preceduta da Trento. La classifica delle altre città lombarde vede Cremona 17esima, Sondrio 22esima, Bergamo 25esima, Lodi 27esima, Milano 32esima, Brescia 33esima, Pavia 40esima, Varese 41esima, Lecco 60esima, Como 68esima, Monza 79esima. Rispetto all’anno scorso spiccano i miglioramenti di Monza (guadagna diciannove posizioni) ma resta l’ultima città lombarda, Varese (+14), Lecco (+11), Pavia (+10), Lodi (+8), Cremona (+5). In calo invece Bergamo (-7), Milano (-9), Brescia (-2), Como (-6).
Concentrandosi poi sui diversi parametri presi in considerazione ecco come si è comportata nello specifico Como.
La qualità dell’aria, ad esempio, è un punto debole, soprattutto per quanto riguarda Pm10 (polveri sottili) con una 77esima posizione e addirittura un 95esimo posto per la presenza di biossido di azoto.
Male anche i consumi idrici domestici: qui la città si colloca in fondo alla classifica con un 91esimo posto e il dato relativo all’uso efficiente del suolo segna addirittura un preoccupante 98esimo posto. Mentre in termini di dispersione delle acque Como è tra le prime città d’Italia con un ottimo 13esimo posto. Molto bene anche la raccolta differenziata, capitolo nel quale Como è 22esima su 104 capoluoghi di provincia.
Risultati positivi (primo terzo della classifica) pure per il trasporto pubblico, in termini di chilometri e passeggeri con una trentesima posizione.
Dodicesimo posto nazionale per quantità di verde ogni abitante mentre il tasso di presenza in città di piste ciclabili posiziona Como al 63esimo posto. Infine, se Como è nella metà virtuosa della classifica per numero di automobili (46esimo posto), è quasi in coda alla graduatoria per gli incidenti gravi, con morti e feriti che valgono un 82 esimo posto.
Infine a livello nazionale è Trento a conquistare, per la prima volta la vetta della classifica di Ecosistema urbano. Sul podio anche Mantova e Bolzano. Ultima è Catania.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.