ELEZIONI COMUNALI SUL LARIO: GRANDE RIBALTONE NELLE URNE AMMINISTRATIVE

seggi1Autentico scossone dalle elezioni amministrative nel Comasco. La gran parte della maggioranze uscenti non è stata confermata.  Il centro-sinistra conquista Mozzate (Luigi Monza ottiene il 47,29%), Cernobbio (Paolo Furgoni vince con il 33,59%) e Lurago d’Erba (si impone Federico Bassani con il 55,87%), i tre comuni più grandi che andavano al voto in questa tornata. A Laglio, nel paese di George Clooney, successo di Roberto Pozzi, primo cittadino  uscente. Ribaltone a San Fedele Intelvi, dove il capogruppo uscente di minoranza Sergio Lanfranconi si è affermato con il 51,94%. Il centro-destra conquista Lanzo Intelvi, con l’ex consigliere provinciale e organizzatore di competizioni automobilistiche Enrico Manzoni (neo Cavaliere della Repubblica). 

Ufficiali anche le vittorie di Claudio Raveglia a San Siro, Gianluigi Spreafico a Montemezzo (Raveglia e Spreafico erano candidati unici) e Paolo De Cecchi a Cassina Rizzardi.

A Griante vince lo storico capogruppo di opposizione Paolo Mondelli, per la settima volta candidato a sindaco. A Lambrugo il figlio del primo cittadino uscente viene battuto da Giuseppe Costanzo. A Sorico l’ex assessore provinciale Ivan Polledrotti, eletto qualche anno fa con oltre l’80%, questa volta deve arrendersi per soli 12 voti a Ivan Tamola. A Carugo viene eletto Daniele Colombo, ad Asso Giovanni Conti. Conferma, invece, per Giampaolo Cusini a Bulgarograsso. 

Clamoroso pareggio a Montorfano dove Gianpietro Frigerio e Fabio Civati ottengono 465 voti ciascuno: nel Comune alle porte di Como si dovrà andare al ballottaggio. 

Non si può parlare di calo. Meglio sarebbe definirlo tracollo. Il dato dell’affluenza al voto nella tornata amministrativa della primavera 2013 sarà certamente ricordato come il primo in cui la disaffezione dell’elettorato ha assunto proporzioni gigantesche. Domenica e lunedì, nei 16 paesi chiamati alle urne sul Lario, è andato a votare il 62,34% degli aventi diritto, il 19% in meno della precedente consultazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.