Emergenza Coronavirus: il Como 1907 dona 100mila euro all’Ospedale Sant’Anna

Logo Como 1907

Lo sport a sostegno della sanità nei drammatici giorni dell’allerta per il Coronavirus.
Sull’esempio del gesto del presidente dell’Inter, Zhang, che ha donato 100mila euro all’Ospedale Sacco di Milano, ecco l’annuncio da parte della squadra di calcio cittadina, il Como 1907, che milita in serie C. Una donazione di almeno 100mila euro per l’ospedale Sant’Anna.
Lo ha messo nero su bianco ieri, in una nota, il ceo di via Sinigaglia, Michael Gandler.
«Siamo sempre stati al fianco dei nostri tifosi e della comunità e pensiamo che la cosa più giusta da fare sia impegnarsi insieme in un momento di crisi – ha spiegato Gandler – Il Como restituirà la quota degli abbonamenti ai tifosi, perché siamo convinti che il loro supporto e la loro lealtà debbano essere sempre premiati e non dovrebbero mai avere un costo».
Per ogni euro non ritirato il Como ne aggiungerà due, in modo da dare un aiuto concreto e reale alla città e al territorio. «Ci impegneremo comunque a donare un minimo di 100mila euro – ha aggiunto sempre l’amministratore azzurro – all’ospedale di Como, per assicurarci che esso continui a dare il suo fondamentale aiuto, in una situazione di emergenza, a tutte le persone nella nostra regione. Siamo convinti che insieme ai nostri tifosi, la cifra donata potrà essere anche superiore».
«Lo sport, in questo caso, assume sicuramente una dimensione minore rispetto alla salute delle persone – si legge ancora nella nota – ma è chiaro che anche la Lega Pro si è dovuta adeguare a questi cambiamenti e quindi per il prossimo mese tutte le gare di Serie C saranno giocate a porte chiuse». Da qui la doppia iniziativa, verso i tifosi abbonati e verso il Sant’Anna.
Dall’ospedale di San Fermo della Battaglia sono arrivati immediatamente i ringraziamenti al Como.
«Ringraziamo di cuore la società Como 1907 per l’iniziativa – sottolinea il direttore generale di Asst Lariana Fabio Banfi – e siamo profondamente colpiti dalla solidarietà espressa in questa difficile circostanza. Da parte nostra faremo di tutto per essere all’altezza di questa generosità».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.