Emergenza, gli artisti si mobilitano

Matteo Galvano opera d'arte

L’emergenza sanitaria mobilita gli artisti comaschi. Matteo Galvano con la moglie Roberta Macchia scende in campo per l’iniziativa #ioDonoDaCasa per aiutare l’ospedale Niguarda ad affrontare l’emergenza COVID-19. «A coloro i quali si impegneranno versando una quota a partire da 200 euro – scrive su Facebook – donerò una mia opera».
Chiuso nel suo atelier l’artista Silvano Bricola dà con il suo consueto stile energico ed espressivo un volto al mostro che ci cambia la vita in una nuova incisione (ceramolle acquatinta a 2 lastre) dal titolo 2020covid19. Altri artisti ancora scelgono la strada del team. «Siamo chiusi, come voi, nelle nostre case e in questi giorni è maturato in noi un pensiero: non si può stare a guardare senza fare nulla! Così abbiamo deciso di fare quello che sappiamo fare, donare sorrisi attraverso l’arte – scrivono gli animatori del gruppo di artisti solidali comaschi “Natale con le palle” si Facebook – Aiuteremo la terapia intensiva dell’Ospedale Valduce di Como e la terapia intensiva dell’Ospedale Sant’Anna, realtà impegnate nella lotta al virus a Como».
Su Facebook entro il 15 aprile si possono vedere e scegliere per il proprio salotto le opere che gli artisti hanno deciso di mettere in vendita. Il prezzo è fissato a 200 euro, ma si può offrire di più. «Donate e vi aggiudicherete l’opera», scrivono gli artisti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.