Cronaca

Emergenza in caso d’infarto. Corsi salvavita al Sant’Anna

alt«Poche e semplici manovre possono salvare una persona»
(a.cam.) Chiunque ha la possibilità di raddoppiare o triplicare le possibilità di sopravvivenza di una persona colpita da arresto cardiaco. Per regalare una speranza di vita è sufficiente effettuare la rianimazione cardiopolmonare. In provincia di Como, ogni anno sono circa 600 i casi di infarto.
«Poche e semplici manovre possono salvare una vita», ripetono volontari e istruttori impegnati negli eventi di “Viva”, la settimana per la rianimazione cardiopolmonare.
Ieri, all’ospedale

Sant’Anna di San Fermo, decine di persone si sono cimentate con la rianimazione e hanno conseguito l’attestato di “bravo soccorritore Viva”. «Davanti a una persona priva di sensi che non respira – spiegano gli istruttori – è fondamentale avviare nel più breve tempo possibile la rianimazione cardiopolmonare. Chiunque può praticare il massaggio cardiaco».
Sette infarti su dieci, stando alle ultime statistiche, avvengono in presenza di una persona che potrebbe avviare la rianimazione. «Oltre ad iniziare il massaggio cardiaco – è l’indicazione degli esperti – è fondamentale al contempo chiamare o far chiamare il 112. Gli operatori della centrale operativa del 118 sono preparati anche per guidare telefonicamente chiunque sia davanti a un paziente in arresto cardiaco».
Le manifestazioni della settimana per la rianimazione cardiopolmonare continuano in alcune scuole e in un centro sportivo di San Fermo. L’elenco completo è disponibile si www.settimanaviva.it.

Nella foto:
Il 70% degli infarti avviene in presenza di una persona che può avviare la rianimazione
15 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto