Emergenza neve, scuole chiuse a Como ed Erba

Neve a Como Tempio Voltiano


Scuole chiuse a Como ed Erba e in altri Comuni del territorio lariano domani, aperte invece a Cantù e in altri paesi. Caos tra le famiglie degli studenti alle prese con le comunicazioni confuse circolate sin dalle prime ore del pomeriggio di oggi.  L’amministrazione provinciale di Como, vista l’allerta meteo per domani ha deciso la sospensione delle lezioni presso tutti gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. Le scuole però rimarranno aperte e saranno presenti bidelli e personale tecnico per accogliere eventuali studenti che dovessero arrivare a scuola.

Alla luce delle nevicate previste dalla tarda serata di oggi e a seguire nella mattinata di domani con progressiva attenuazione nel corso della giornata, il sindaco di Como Mario Landriscina, in seguito alla riunione in Prefettura nella quale si è preso atto delle criticità conseguenti alle avverse condizioni meteo, ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del capoluogo lariano, compresi gli asili nido. Il provvedimento si allinea alla decisione della Provincia di Como di chiudere gli istituti superiori, ed è stato preso in considerazione delle ripercussioni determinate da vari fattori che in concorso tra loro potrebbero pregiudicare la sicurezza del transito stradale, oltre che determinare problematiche in ordine al raggiungimento degli istituti scolastici. Saranno possibili infatti tagli ad alcune corse del trasporto pubblico, in particolare nelle prime ore del mattino quando si prevede il picco delle precipitazioni, oltre che problematiche alla viabilità ordinaria determinate dalla deviazione dei mezzi pesanti dall’autostrada verso la convalle. In aggiunta è probabile la chiusura della dogana merci a Ponte Chiasso, che comporterebbe il fermo dei mezzi pesanti in autostrada, mentre le linee del trasporto pubblico locale non potranno utilizzare i mezzi snodati, il che comporterà la riduzione della capienza dei mezzi in circolazione anche sulle linee più utilizzate.

Il Comune di Como sta coordinando tavoli tecnici per ridurre al minimo i disagi in città, come previsto dal piano neve. Le ditte di zona hanno ricevuto indicazioni circa le modalità di intervento per assicurare la percorribilità degli assi viabilistici principali e a seguire della viabilità secondaria. Si comincia con lo spargimento del sale e si prosegue con lo spazzamento nel caso in cui gli accumuli di neve raggiungano i 5 cm. L’intervento sarà implementato con l’attività dei volontari della Protezione civile del Comune di Como, che provvederanno alla salatura e al monitoraggio dei punti sensibili, in particolare gli accessi ai principali servizi (come ospedali, uffici pubblici e stazioni).

Aprica provvederà a spazzare le fermate degli autobus, Csu penserà alla pulizia dei parcheggi recintati di competenza e i percorsi pedonali di viale Varese.

A Cantù invece come detto le scuole rimarranno regolarmente aperte, tranne gli istituti superiori, in cui le lezioni saranno sospese come previsto dall’amministrazione provinciale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.