Epifania, cultura off limits in città. Pinacoteca e musei civici chiusi

Pinacoteca di Como

Pinacoteca chiusa, così come gli altri musei civici, e visitatori a bocca asciutta nel giorno dell’Epifania, con la città ancora piena di turisti.
L’annuncio era arrivato a ottobre ed era stato ribadito all’inizio del nuovo anno: la mostra “Giuseppe Terragni per i bambini: l’Asilo Sant’Elia”, allestita nelle sale destinate alle esposizioni temporanee della Pinacoteca di Como, avrebbe dovuto essere aperta e visitabile fino al 6 gennaio.
Ma così non è stato, perché chi, la scorsa domenica, si è recato alla Pinacoteca con la volontà di dare uno sguardo all’esposizione ha trovato le porte chiuse, senza alcun preavviso. La decisione di prorogare la mostra fino all’Epifania era nata proprio per offrire la possibilità di visitarla alle tante famiglie giunte in città in occasione delle iniziative natalizie organizzate in città.
«Si trattava di una festività e ad oggi non è stato ancora concordato con i sindacati il piano per gli straordinari del 2019 – spiegano dal Comune – Domenica non era quindi garantita la presenza di personale nei musei. A questo si aggiunge la scarsa affluenza di visitatori nei precedenti giorni di festività natalizie»

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.