Esce di cella per il Covid, arrestato dai carabinieri

Tribunale Palazzo Giustizia Como

Era uscito dal carcere lo scorso 24 marzo per i rischi connessi al Covid-19. Martedì è stato visto aggirarsi per Lurate Caccivio, sostando sui portoni delle case con alcuni grossi sassi in mano. I residenti, allarmati, hanno chiamato i carabinieri per chiedere una verifica.
All’arrivo dei militari l’uomo, al posto di calmarsi, ha opposto resistenza ed è così stato arrestato. Nei guai è finito (nuovamente) un 32enne marocchino senza fissa dimora, che ieri mattina è stato processato per direttissima in Tribunale a Como. L’arresto è stato convalidato e il giudice monocratico Emanuele Quadraccia ha disposto l’obbligo di dimora alla Caritas cittadina in attesa dello svolgimento del processo che si terrà il 10 giugno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.