Esplosione nella notte ad Albiolo: 47enne in gravi condizioni

Una violenta esplosione ha svegliato gli abitanti di Albiolo nella notte tra mercoledì e giovedì. Deflagrazione che ha devastato un appartamento di via Patriarca al civico 12.
L’allarme ai vigili del fuoco, al 118 e ai carabinieri della stazione di Olgiate Comasco, è scattato intorno alle 3. Da una prima ricostruzione dell’accaduto, parrebbe che la causa scatenante sia stata una perdita di gas da un tubo usurato che collegava una bombola a un fornelletto da campeggio.
Sarebbe poi bastata l’accensione di una sigaretta nel pieno della notte per provocare l’esplosione in un ambiente che era ormai saturo. In casa, al momento del botto, c’erano due persone che sono rimaste ferite. Una 47enne, proprietaria di casa, è stata trasportata d’urgenza con l’elisoccorso all’ospedale Niguarda di Milano in seguito alle gravi ustioni riportate e classificate di secondo grado e di secondo grado profondo. La donna è ricoverata in Terapia Intensiva e la prognosi è riservata. Ha ustioni sul 25% del corpo e precisamente a volto, collo, torace, addome e arti superiori.
Ferito, in modo meno serio, anche il convivente 36enne trasportato all’ospedale di Varese.
Oltre al 118, ad Albiolo sono arrivati due mezzi dei vigili del fuoco: in totale in via Patriarca hanno lavorato 12 uomini. Sul posto anche i carabinieri di Olgiate Comasco. Fortunatamente non sono stati coinvolti nell’esplosione altri immobili, e nemmeno altre persone. Ieri mattina c’è poi stato il sopralluogo nell’edificio danneggiato, effettuato dai tecnici comunali e dagli agenti della polizia locale. L’appartamento è stato dichiarato inagibile.

M.Pv.

Articoli correlati