Sport

Etv, premio prestigioso in memoria di Borgonovo

alt

La giornalista della tv lariana ha ottenuto il plauso della giuria per l’intervista alla moglie del calciatore morto di Sla
Alessandra D’Angiò ha ricevuto il riconoscimento dalla Società italiana di Neurologia

Prestigioso riconoscimento per Alessandra D’Angiò, giornalista di Espansione Tv. Il nome del calciatore Stefano Borgonovo, a pochi mesi dalla scomparsa, si lega ancor più profondamente a idee e battaglie per la salute che oggi sono al centro del confronto medico e sociale. Il campione è scomparso il 27 giugno scorso, stroncato dalla Sclerosi Laterale Amiotrofica. Esattamente un mese dopo il decesso, la moglie di Borgonovo, Chantal, ha deciso di ripercorrere una storia personale e pubblica, calcistica

e familiare, concedendo una lunga intervista ad Alessandra D’Angiò, giornalista del telegiornale di Espansione Etg.
Ne è uscito un ritratto di grande bellezza e onestà, mai mediato da facili sentimenti. Oltre al significato della lotta, della sopravvivenza a una malattia spietata, dal racconto, infatti, è scaturito infatti il ricordo dei giorni vissuti insieme contrapposto all’immagine del dopo: una casa ormai vuota della presenza di Stefano Borgonovo.
Per il valore di testimonianza esemplare che ha assunto il suo lavoro, Alessandra D’Angiò è stata insignita del prestigioso premio giornalistico “Sin, campioni oltre la malattia neurologica”, giunto alla seconda edizione e assegnato dalla Società Italiana di Neurologia per incentivare i media alla diffusione dei messaggi chiave in ambito neurologico. Altra premiata è stata la giornalista Antonella Patete di “Superabile Magazine”, per la sezione carta stampata.
«La vita di chi affronta queste malattie può cambiare improvvisamente, si modificano i ritmi, le abitudini e le normali attività possono diventare un peso. Quello che hanno raccontato i giornalisti – ha sottolineato il professor Giancarlo Comi, presidente della Società Italiana di Neurologia e direttore del Dipartimento di neurologia e dell’Istituto di neurologia sperimentale all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano – sono esempi coraggiosi di come, attraverso una grande forza di volontà, si possa affrontare e combattere la malattia neurologica. Queste persone rappresentano veri e propri campioni che ogni giorno combattono e vincono la propria battaglia e diventano esempio e stimolo per altri malati».
La giuria era composta da Edoardo Boncinelli (Genetista dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano), Paolo Klun (giornalista esperto in comunicazione scientifica), Mario Pappagallo (giornalista del “Corriere della Sera”), Fulvio Giuliani (giornalista sportivo e caporedattore di Rtl 102.5), Pierangelo Molinaro (giornalista de “La Gazzetta dello Sport”), e da Alfredo Berardelli (professore Ordinario di Neurologia all’Università “La Sapienza” di Roma).

Nella foto:
Chantal con Stefano Borgonovo e la nuova maglia del Como in una foto del 2011
5 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto