Euro 3, Como sceglie la linea morbida: nel prossimo fine settimana i primi controlli

Auto in coda

Controlli al via durante il prossimo fine settimana per sanzionare i furbetti del tubo di scappamento. A Como l’amministrazione comunale ha recepito la normativa regionale e ha firmato un’ordinanza che ha fatto scattare le misure contro l’inquinamento atmosferico a partire da ieri, fino alla prossima primavera.
Ma i primi controlli partiranno, e Palazzo Cernezzi fa capire in modo “morbido”, solo tra sabato e domenica, in punti strategici, per poi intensificarsi durante la prossima settimana.
Le misure temporanee a livello locale sono articolate su due livelli e vengono attivate soltanto al verificarsi del superamento continuativo del limite giornaliero per il Pm10 (50 microgrammi per metro cubo di aria) registrato dalle stazioni di riferimento per più di quattro giorni (1° livello) o per più di 10 giorni (2° livello). La procedura prevede che la verifica per stabilire l’attivazione delle misure venga effettuata nelle giornate di controllo (lunedì e giovedì) e che le misure vengano attivate, qualora ricorrano le condizioni, il giorno successivo a quello di controllo (martedì e venerdì).
Per quanto riguarda il blocco dei veicoli inquinanti, la novità è che da quest’anno, oltre agli Euro 0 benzina e agli Euro 1 e 2 Diesel già inclusi nel provvedimento, resteranno in garage anche gli Euro 3 Diesel. Non potranno circolare dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 19.30 dal 1° ottobre al 31 marzo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.