Eutanasia: Welby e Cappato assolti per morte Trentini

Aiutare malato di Sla andare in Svizzera per suicidio assistito

(ANSA) – MASSA (MASSA CARRARA), 27 LUG – Mina Welby e Marco Cappato sono stati assolti dalla corte di assise di Massa per la morte di Davide Trentini, il 53enne malato di Sla deceduto il 13 luglio 2017 col suicidio assistito. Copresidente e tesoriere dell’associazione Coscioni aiutarono Trentini a raggiungere la clinica Svizzera dove poi morì. Il pm aveva chiesto per loro 3 anni e 4 mesi spiegando: "Chiedo la condanna ma con tutte le attenuanti generiche e ai minimi di legge. Il reato di aiuto al suicidio sussiste, ma credo ai loro nobili intenti. È stato compiuto un atto nell’interesse di Davide Trentini, a cui mancano i presupposti che lo rendano lecito. Colpevoli sì ma meritevoli di alcune attenuanti che in coscienza non mi sento di negare". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.