Evade dai domiciliari: arrestato, torna in carcere

tribinale como palazzo di giustizia

Avrebbe dovuto essere a casa, a scontare i domiciliari, invece era fuori dall’abitazione che gli era stata imposta dal giudice come dimora, a Tavernola in via Benedetto Antelami. È stato però sorpreso in flagranza di reato dia carabinieri della stazione di Como che, nella serata tra giovedì e venerdì, si erano presentati fuori dall’appartamento per controllarlo senza tuttavia trovarlo. Dopo una breve ricerca, gli stessi carabinieri l’hanno poi trovato mentre rincasava.

Un cileno di 23 anni, residente a Guanzate ma ai domiciliari come detto a Tavernola, è riuscito tuttavia a fare di peggio: alla vista dei militari dall’Arma, ha opposto resistenza insultando i carabinieri e cercando di allontanarsi senza esito. L’epilogo della nottata è stato l’inevitabile arresto per l’evasione e la resistenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima, il 23enne sudamericano ha scelto di patteggiare la pena che è stata quantificata in un anno e 10 mesi. È poi tornato in carcere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.