Evade dai domiciliari e minaccia un vigile, arrestato dai carabinieri

Carabinieri di Olgiate Comasco

La misura degli arresti domiciliari andava evidentemente stretta ai due protagonisti di queste storie di cronaca.

La prima ha come teatro Caslino d’Erba, dove i carabinieri della stazione di Asso, hanno arrestato su ordine del Tribunale di Sorveglianza di Milano un 50enne residente nella zona per il reato di evasione.
L’uomo, il 13 gennaio scorso, dopo essere evaso dai domiciliari, si era recato nel centro di Caslino, dove aveva iniziato a inveire contro un agente della polizia locale.

Il personaggio, noto in paese, è stato così segnalato dai carabinieri di Asso al Tribunale di Sorveglianza di Milano, che gli ha subito revocato i domiciliari e ha disposto lo sconto della pena in carcere.

Dal Triangolo lariano all’Olgiatese, a Binago precisamente, dove i carabinieri della stazione di Olgiate Comasco e della compagnia di Intervento del 3° Reggimento “Lombardia”, hanno arrestato un 29enne su ordinanza del Tribunale di Oristano, pure lui responsabile del reato di evasione.
Era già stato arrestato il 21 dicembre per il medesimo reato. Ora gli sono stati revocati definitivamente i domiciliari ed è stato portato al Bassone.

Articoli correlati