Evenepoel, condizioni stazionarie. Il corridore è rientrato in Belgio

Incidente Evenepoel Lombardia 2020

È uscito dall’ospedale Sant’Anna di Como attorno a mezzogiorno. Le sue condizioni sono definite stazionarie. Remco Evenepoel è tornato in Belgio.
Il giovane ciclista è rimasto ferito in un pauroso incidente sabato durante il giro di Lombardia, nella discesa che da Sormano porta verso il lago.
Evenepoel ha allargato in una curva, la bici si è piantata contro il muretto e lui è precipitato in basso per diversi metri.
Per qualche attimo si è temuto il peggio, poi sono arrivate notizie parzialmente positive: nonostante il volo pauroso, il ciclista è rimasto cosciente.
Il talento belga ha riportato la frattura del bacino e una contusione al polmone destro.
Momenti di forte apprensione in piazza Cavour dove si trovavano i genitori del giovane corridore e la sua fidanzata, che al momento dell’incidente non si è sentita bene ed è stata soccorsa dai sanitari che si trovavano nella zona dell’arrivo. Poi le prime notizie confortanti sul fatto che Remco fosse cosciente e la corsa all’Ospedale Sant’Anna di Como.
Attimi drammatici in quella che per Evenepoel doveva essere una giornata trionfale. Il 20enne di Aalst era il grande favorito del 114° Giro di Lombardia: nel 2020 aveva già vinto quattro gare a tappe.
Nei giorni precedenti aveva visionato il percorso con il compagno di squadra Davide Ballerini e aveva pubblicato sulla sua pagina Instagram le foto che lo ritraevano sul Muro di Sormano, prima della discesa dove poi in gara sarebbe caduto. In quel momento era all’inseguimento del gruppo dei primi, che, trascinato da uno specialista delle discese come Vincenzo Nibali, aveva preso un piccolo vantaggio. Proprio sotto quell’immagine appassionati di tutto il mondo hanno mandato i loro messaggi di auguri all’atleta della Deceuninck- Quick-Step che dal Belgio ha comunque voluto mandare un messaggio di saluto terminato con un incoraggiante “tornerò più forte di prima”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.