Ex cineteatro Politeama, forzata una porta sul lato di viale Cavallotti

La porta scardinata all'ex Politeama

Un portoncino marrone scardinato sul lato che dà su viale Cavallotti, segno che, forse, qualcuno ha voluto dare uno sguardo all’interno. Ma non per curiosità: non è in corso un sopralluogo che prelude alla tanto sospirata vendita. Ci sono i presupposti per chiamarla effrazione. Qualcuno, magari credendosi al riparo dietro alla siepe lungo la proprietà, ha cercato di entrare nell’ex cineteatro Politeama di piazza Cacciatori delle Alpi a Como, la cui società proprietaria è in liquidazione. E il Comune ne detiene l’82%. Un bene quindi in larga parte pubblico. Come detto sul mercato (anche se invano sinora), con valore stimato di poco oltre i 2,4 milioni di euro. E abbandonato da tempo, sfumata da qualche settimana anche l’ipotesi che potesse interessare al Conservatorio che ha sete di spazi. Per il Politeama pare sia un rischio concreto quindi quel che si temeva, che potesse diventare una “Ticosa 2”, con qualcuno che cerca di usarlo a proprio rischio e pericolo come riparo: già accade da anni per l’ex centrale termica della fabbrica di viale Roosevelt, nota come Santarella.
Il liquidatore del Politeama, Francesco Nessi, ora in vacanza, si dice ignaro del tentativo di effrazione: «Ogni portone o porta che affaccia sulla pubblica via al Politeama è chiuso a chiave e lucchettato».
Qualcosa quindi deve essere andato storto. Nessi ha allertato la polizia locale. Intanto l’episodio riaccende i riflettori sul presente (degradato) e il futuro (incerto) del bene. Per settimana prossima Nessi annuncia «positive novità» sul fronte dell’iter che porterà al progetto di gestione della struttura, da presentare poi alla città e alle forze che vorranno sostenerlo anche con l’aiuto dei club di servizio, in primis il Lions che è sceso in campo quando, meno di un mese fa, si è svolta l’assemblea della Società Politeama. Obiettivo minimo è trovare 100mila euro per mettere in sicurezza il tetto onde evitare l’ulteriore decadimento del cemento armato (tecnica costruttiva di cui, amaro contrappasso, il Politeama fu pioniere).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.