Ex Ilva: sindaco Taranto a bimbo,lotta chiusura area a caldo

"L'Ilva è problema antico e tanto grande

(ANSA) – TARANTO, 03 AGO – "Sono arrivato anche a richiedere la chiusura dell’area a caldo dello stabilimento, quella che inquina di più, ma non ci sono riuscito. Se restiamo insieme continueremo a provarci, è una promessa e questa battaglia è anche per te e tutti i bimbi di Taranto". Così il sindaco Rinaldo Melucci ha risposto, tramite la pagina Fb Ecosistema Taranto, ad Andrea, il bimbo di 8 anni che ieri ha scritto una lettera al primo cittadino chiedendo di incontrarlo per "parlare di come fare per chiudere l’Ilva". Andrea, hanno spiegato i portavoce dell’associazione Genitori Tarantini che hanno diffuso il testo della lettera, è uno degli 8 bambini al mondo (unico in Italia) affetti da rarissima mutazione del gene sox4, e tutti vivono in luoghi altamente inquinati da fabbriche". "Caro Andrea, innanzitutto grazie – risponde il sindaco – per la tua lettera. Come sai l’Ilva è un problema antico e tanto grande. Io sono sindaco da quattro anni e in ognuno di questi anni ho tentato di affrontarlo al massimo delle mie energie e delle possibilità del Comune di Taranto". Il primo cittadino ricorda che la sua battaglia per la chiusura dell’area a caldo continua e conclude dicendo al piccolo Andrea: "nei prossimi giorni ti raggiungo senz’altro in piazza e ne parliamo, mentre scorrazzi col tuo monopattino". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.