Expo, Lario in vetrina per 67 giorni

© | . . La conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa

Como Business Center, una vetrina dove, nei 6 mesi di Expo, le imprese del territorio «potranno presentare il loro saper fare», come detto dal presidente della Camera di Commercio di Como, Ambrogio Taborelli.
A 55 giorni dall’evento lo spazio di 48 metri quadrati – gestiti da Sistema Como all’interno del Padiglione Italia – è stato attualmente prenotato per 67 giorni. Pochi o tanti lo si saprà solo con la partenza ufficiale dell’esposizione universale. Intanto in riva al lago si lavora per promuovere questo servizio, ieri in Camera di Commercio sono stati illustrati i progressi dell’iniziativa – l’investimento è di 150mila euro – e altri eventi studiato per Expo.
«Sono un’ottantina le aziende che hanno dato conferma – spiega sempre Ambrogio Taborelli – Noi lavoriamo per far comprendere come Expo possa essere un evento unico e questo spazio una finestra da cui gli oltre 20 milioni di visitatori (8 i milioni di biglietti già venduti) potranno affacciarsi per conoscere le nostre competenze».
Como Business Center potrà essere affittato per mezza giornata o una giornata intera da soggetti pubblici e privati. L’area è gestita da Sistema Como 2015 al quale dovranno rivolgersi gli interessati. È infatti quest’ultimo il soggetto creato proprio con l’obiettivo di promuovere il Lario a Expo. E in tale ottica sono tre i pacchetti disponibili per usufruire di tale vetrina planetaria.
Il primo costa 500 euro per mezza giornata e mille euro per tutta la giornata. Il secondo – che include anche il trasporto da e per Expo – oscilla da 900 a 1.400 euro. Il terzo (che comprende l’uso dello spazio, il trasporto e la visita guidata dell’Esposizione) varia da 1.200 a 1.600 euro.
«Si tratta di un investimento importante che è stato possibile realizzare grazie alla Camera di Commercio. Il numero di giornate già prenotate è sicuramente incrementabile e ci lavoreremo fino all’avvio di Expo e anche durante l’evento – dice Attilio Briccola, coordinatore del progetto Sistema Como 2015 – Sarà un luogo importante dove farsi conoscere e dove stringere relazioni commerciali e in cui fare business».
La presenza continuativa nel Padiglione Italia dell’esposizione milanese, per l’intero semestre, dovrebbe dunque permettere di consolidare una logica di sistema su cui si fonda da qualche anno l’attività di internazionalizzazione intrapresa con l’obiettivo di ridare competitività all’intero tessuto economico, culturale e sociale del Comasco. L’iniziativa promozionale si rivolge ad imprese, associazioni di categoria, operatori culturali, enti locali, istituzioni del territorio della provincia di Como. Il territorio comasco parteciperà all’Expo attraverso un cartellone ricco di eventi (Como cultural capital), poi con la presenza appunto nel Como Business Center, una settimana con il Lario protagonista dal 28 agosto al 3 settembre (Como week) e una giornata sul palco live Expo (29 agosto – Como Event).
Presente ieri mattina durante l’incontro anche Andrea Camesasca, vicepresidente degli albergatori comaschi e consigliere della Camera di Commercio che oltre a parlare degli indubbi vantaggi sul turismo per un afflusso così massiccio di visitatori a Milano, ha sottolineato tra l’altro che «Expo dovrà servirci in primo luogo per poter costruire delle relazioni fruttifere dopo la chiusura dell’esposizione universale».
Intanto sempre in vista di Expo, Trenord ha comunicato come sarà possibile raggiungere l’Expo in maniera veloce e conveniente. Son infatti 73 le corse al giorno che collegheranno Como a Rho Fiera via Monza e Milano Porta Garibaldi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.