Fabbisogno: Mef, in 6 mesi migliora di 10,4 mld

A giugno più tasse

(ANSA) – ROMA, 01 LUG – Il fabbisogno del primo semestre dell’anno in corso è pari a circa 84.800 milioni, in miglioramento di circa 10.400 milioni rispetto a quello registrato nello stesso periodo del 2020 (95.212 milioni). Lo comunica il Mef. Nel mese di giugno 2021 il saldo del settore statale si è chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 15.800 milioni, in miglioramento di circa 4.900 milioni rispetto al risultato del corrispondente mese dello scorso anno (20.749 milioni). ll miglioramento è dovuto quasi esclusivamente al recupero dei versamenti tributari e contributivi che erano stati sospesi per il Covid e all’aumento dell’Iva sull’import. Sempre a giugno – spiega il Mef – dal lato della spesa si segnala un aumento dei pagamenti delle Amministrazioni territoriali, maggiori erogazioni dei contributi a fondo perduto da parte dell’Agenzia delle Entrate e maggiori spese del Commissario straordinario per sostenere le misure previste dai provvedimenti per il contenimento dell’emergenza epidemiologica. La spesa per interessi sui titoli di Stato è in linea con quella di giugno 2020. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.