Facchinetti-show per aiutare l’Emilia

Eventi pro terremotati – Da Mariano a Como, si moltiplicano sul Lario le iniziative di raccolta fondi per le vittime del grave sisma
Una grande festa per un grande abbraccio alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. Una mano tesa concreta, con una raccolta fondi mirata, e senza fronzoli.
«Alla buona, come si è abituati a fare in Brianza». Vuole declinare così Francesco Facchinetti (nella foto) l’edizione 2012 della ormai tradizionale kermesse estiva che vede a Mariano Comense la reunion con i suoi parenti e amici. «L’anno scorso eravamo in tanti, 5mila. Quest’anno ne basterebbe uno in più per fare di questa
festa una festa della solidarietà», dice l’artista e presentatore tv.
Per costruire l’evento si è partiti da lontano e mobilitando tutte le forze disponibili.
«Ci siamo messi d’impegno, martellando sui social network di Internet per aiutare chi è stato colpito dalla disgrazia. In particolare, abbiamo deciso di orientare l’evento di quest’anno a Mariano Comense soprattutto al mondo dei giovani e della scuola. Per questo sosterremo in particolare istituti di musica e asili emiliani, strutture che danno la possibilità ai ragazzi di studiare ma anche di giocare e divertirsi».
L’evento di Mariano, in programma oggi dalle 20 in piazza del Mercato, è a ingresso libero. Come funzionerà la raccolta fondi? «La gente potrà comprare cose che vengono dalle zone terremotate, come abiti, salumi, parmigiano. Il ricavato sarà speso, senza intermediazioni di sorta da parte di associazioni, direttamente sui territori colpiti dal sisma, e cioè in località come Mirandola e Carpi, per aiutare in modo immediato chi ha bisogno», dice Facchinetti. Che annuncia una novità da lanciare nei gazebi di piazza a Mariano stasera. «Più avanti faremo anche un’asta benefica con oggetti e “memorabilia” offerti da miei amici Vip, ad esempio Vincenzo Salemme ha offerto per questa iniziativa la foto in cui è ritratto insieme al grande Eduardo De Filippo, un pezzo che da solo è tutta una poesia».
Durante la serata verranno raccolti fondi ma anche beni di prima necessità per gli sfollati nelle tendopoli post-terremoto: acqua e generi alimentari, materiale per l’igiene, vestiti, in particolare per neonati e bambini (se in buone condizioni), bicchieri e posate di plastica monouso, lenzuola, cuscini, materassini, repellenti personali per insetti, frutta sciroppata da dare agli anziani.
Ma chi potremo applaudire stasera sul palcoscenico di Mariano insieme con Facchinetti? «Ci sarà il mondo – dice con il consueto entusiasmo lo showman – per il mio “social party” che abbiamo voluto intitolare “Note sotto le stelle” – Ci sarà mio papà Roby Facchinetti, più Daniele Battaglia, L’Aura, Nesli, Frank Matano, Niccolò Torrielli, Andrea Giops, Tony Maiello, Rise, Andrew Basso, Pippo Pelo, Squalo, Mister V, Dj Davide Svezza e moltissimi altri. Aspettiamo con ansia il mitico Davide Van De Sfroos, che abbiamo invitato. Speriamo venga e sia dei nostri. E poi non mancheranno sorprese, in questa grande gara di solidarietà».
«Tutti i miei ricordi cancellati dal terremoto», dice Nevruz, il cantante che è uno degli sfollati dal terremoto che ha colpito Cavezzo e che prenderà parte all’evento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.