Fair-play, la cerimonia del Panathlon. Domani la consegna a Riva, Fancellu e Libertas

Alessandro Fancellu

L’invito a partecipare all’evento di domani mattina è esteso a tutti, non solo ai soci del Panathon. La convocazione è per domani mattina alle 11 a Como, Villa del Grumello. Il Panathlon di Como si prepara a celebrare l’edizione 2018 della giornata del fair-play.
Già svelati i nomi dei vincitori del riconoscimento.
L’ex cestista Antonello Riva, il ciclista Alessandro Fancellu (tra l’altro bronzo ai Mondiali Juniores in Austria) e la Libertas San Bartolomeo. Sono gli sportivi e la società che riceveranno i riconoscimenti e che sono stati scelti dalla commissione capitanata da Roberta Zanoni.
Antonello Riva riceverà il premio alla carriera dedicato ad Antonio Spallino. Classe 1962, cresciuto nella Pallacanestro Cantù, ha giocato anche con Milano, Pesaro, Gorizia e Rieti. Dal 1981 al 1992 ha giocato in Nazionale, con cui ha conquistato un oro e un argento europei. Vanta il record di punti segnati nella serie A tricolore: esattamente 14.397.
Per il ciclista Alessandro Fancellu, portacolori del Canturino, ci sarà invece il riconoscimento “Gabriele Coduri de’ Cartosio” per un gesto di fair-play per un fatto che risale allo scorso 27 maggio alla gara Fagnano Olona- Brinzio.
Il 18enne Fancellu era in fuga con il compagno di squadra Alessandro Motti e, per caratteristiche tecniche, avrebbe vinto sicuramente. Ma scelse di arrivare secondo e di far vincere Motti, che con questo gesto ottenne così la sua prima vittoria.
Per la promozione del fair-play, il Panathlon Como ha scelto la società cittadina Libertas San Bartolomeo quale esempio di integrazione e di società che promuove prima di tutto i valori dello sport e li considera prioritari rispetto ai risultati agonistici. Il trofeo è dedicato a Filippo Saladanna.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.