Fallimento Albisetti, condanna a 5 anni

palazzo di giustizia como

Cinque anni di condanna e un milione e 667mila euro di risarcimento per il Fallimento Albisetti spa (di cui era stato presidente del consiglio di amministrazione dal 28 giugno 2010), società attiva nel campo dei tessuti e con importanti clienti di marche prestigiose, dichiarata fallita dal tribunale di Como il 26 novembre 2014. È la decisione presa ieri mattina dal Tribunale in composizione Collegiale, chiamato a esprimersi sulle accuse rivolte a un 66enne, residente a Morbio Inferiore in Canton Ticino.
Il dirigente è stato ritenuto responsabile per tre capi di imputazione, mentre è stato assolto con la formula piena per altri tre. Un’ultima contestazione è andata in prescrizione. Assolti i componenti del collegio sindacale, già nel corso dell’udienza preliminare, mentre ieri è stato assolto anche l’ex direttore amministrativo. Il 66enne è stato ritenuto responsabile – in una indagine che era stata condotta dal pm Maria Vittoria Isella – di aver distratto, occultato e dissipato parte dei beni societari per un valore complessivo di 3 milioni e mezzo di euro. Sia utilizzando «risorse finanziarie della società per scopi personali» riportati poi nel conto «crediti diversi», con restituzioni solo parziali di quanto prelevato, sia rinunciando «senza giustificata ragione economica commerciale», al credito vantato nei confronti di una società lussemburghese avente partecipazione nel capitale di una immobiliare della famiglia dell’imputato.
Secondo l’accusa inoltre con i conti dell’azienda sarebbero stati pagati canoni per appartamenti e box a Milano riferibili alla famiglia del 66enne finito a processo.
Assoluzione «perché il fatto non sussiste», invece, dall’accusa di aver utilizzato il marchio di una nota casa di moda senza autorizzazioni e anche dopo la scadenza del contratto di licenza. Capi di imputazione che sono tuttavia caduti per volere del Collegio presieduto da Valeria Costi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.