Fallimento del Calcio Como: i vecchi vertici davanti al giudice

Calcio Como Tribunale di Como
Le vicende del fallito Calcio Como tornano in tribunale
Le vicende del fallito Calcio Como tornano in tribunale

La procura lariana ha chiesto al giudice dell’udienza preliminare Carlo Cecchetti il rinvio a giudizio dei vertici del fallito Calcio Como. L’udienza è già stata fissata e si terrà il prossimo 21 giugno. Le carte sono rimaste sostanzialmente le stesse che a inizio maggio portarono alla chiusura delle indagini preliminari sul fallimento del Calcio Como, società cittadina che aveva chiuso i battenti con la sentenza del giudice Marco Mancini del 21 luglio 2016.

Sono otto le persone finite nella lente del magistrato. Per la Procura si tratterebbe di un crac causato dalla «distrazione e dissipazione» del patrimonio della società. Ruotano attorno a queste contestazioni la cessione del centro sportivo di Orsenigo e la compravendita del marchio. Nel mirino anche la protrazione dell’attività dopo aver azzerato il patrimonio sociale e nonostante la presenza di uno stato conclamato di insolvenza già al 30 giugno 2013, aggravando così il dissesto di altri 2 milioni e 600 mila euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.