Cronaca

False fatture, condannata Teresa Polti. «Ricorreremo in Appello»

Ieri in Tribunale a Como
Un anno e nove mesi, pena sospesa. È la condanna inflitta dal giudice a Teresa Napoli, moglie dell’imprenditore Franco Polti, accusata di aver emesso fatture fittizie grazie all’aiuto di società compiacenti con l’obiettivo di evadere le imposte. La sentenza è stata pronunciata ieri in Tribunale a Como. La Procura lariana aveva chiesto due anni.
Teresa Napoli è finita sul banco degli imputati in qualità di amministratore unico della “Polti”, la società di Bulgarograsso che
produce piccoli elettrodomestici a vapore.
La donna ha sempre respinto ogni accusa e ha accolto con sgomento la sentenza. I legali difensori, Oreste Dominioni e Gianfranco Gaffuri, hanno già annunciato la decisione di ricorrere in Appello non appena saranno depositate le motivazioni della sentenza.
«È con estremo stupore, amarezza e dispiacere che ho appreso la sentenza – dice Teresa Napoli – Già nel corso dell’accertamento fiscale era emersa in maniera inequivocabile l’infondatezza delle contestazioni che mi sono state sollevate. Mi aspettavo una sentenza di assoluzione con formula piena che sono certa mi verrà riconosciuta nella sentenza di Appello. Desidero che venga fatta chiarezza sulla questione e che l’Appello possa aver luogo prima che la causa vada in prescrizione – aggiunge la signora Polti – È mio forte desiderio chiarire ogni dubbio e ogni ombra sulla mia onestà personale e professionale».
«Riteniamo che in secondo grado sarà riconosciuta l’infondatezza delle contestazioni – concludono i due legali, Oreste Dominioni e Gianfranco Gaffuri – Tutto si è svolto in modo regolare sia dal punto di vista commerciale sia dal punto di vista tributario».

Anna Campaniello

Nella foto:
Il Tribunale di Como dove Teresa Napoli è stata condannata a un anno e 9 mesi, pena sospesa
31 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto